Il Cielo della Mezzaluna
Longanesi, 1982

L'Europa del XV secolo è sconvolta da terribili rivolgimenti e paure. Venezia e Genova dominano sui mari, ma il mondo cristiano è profondamente prostrato e diviso. A Oriente sventola la bandiera della giovane potenza ottomana, mentre l'Impero Romano d'Oriente, ridotto ormai alla città di Costantinopoli, langue nell'attesa dell'ultimo colpo sferrato dai Turchi. In questo quadro storico si svolge la vicenda di Jacopo, un giovanetto veneziano, che nell'estate del 1444 salpa dal porto della Serenissima in compagnia del padre costretto all'esilio. È l'inizio, per Jacopo, di una grande avventura che lo porterà a diventare schiavo dei turchi e poi figlio adottivo di un visir e amico personale di Maometto II.
E proprio insieme a quest'ultimo, e al suo poderoso esercito conquistatore, Jacopo si troverà sotto le mura della tanto sognata Costantinopoli, sfarzosa, millenaria, agonizzante. Secondo le profezie, la città non può cadere con la luna piena, ma la Mezzaluna è ormai alle porte...

IN EDIZIONE DIGITALE

“Su
“Su


OPPURE DATEMI UN AIUTO CON PAYPAL






I miei libri in formato Kindle

Slide copertine